5 consigli di allenamento per aiutarti a correre forte con l’età

Invecchiare non significa che devi smettere di correre; devi solo correre più intelligentemente. Questi cinque suggerimenti possono essere d’aiuto.

Per alcuni, l’invecchiamento si insinua così lentamente che a malapena si nota. Per me, è stato un po’ come quando ho corso a tutta velocità contro un portiere mentre colpivo un pallone da calcio: ha colpito duramente.

Ad un certo punto si scopre che i giorni di invincibilità sono finiti. Il corpo non è più così indulgente. Da un certo punto in poi, invece di battere continuamente i propri migliori successi personali, probabilmente ci si accontenta di non regredire e, non importa quanto duramente si lavori, perché ci si rende conto di regredire comunque.

Questo può portare a sentirsi frustrati. Magari fino a poco tempo fa andavi a correre con giovani ragazzi ed hai adorato correre con loro, condividendo la libertà di sentirsi giovani con loro. 

Ad un certo punto ti senti che non potrai più correre come una volta, liberamente, ogni volta che volevi, per tutto il tempo che volevi, su qualsiasi terreno e a qualsiasi intensità. 

Queste lezioni sono universali e avvantaggiano chiunque desideri correre liberamente senza dolore il più a lungo possibile. Ecco cosa si può fare.

1. È tempo di inserire le ripetute

Se il tuo corpo odia le lunghe corse, ma la tua mente le adora, c’è una soluzione per questo. Scambiale corse lunghe per sessioni più brevi e intense che includono sprint. Oltre a permetterti di eliminare lo stress, gli intervalli sono anche i migliori alleati per il tuo cuore, allenandolo per pompare al massimo e poi recuperare rapidamente. Gli intervalli mirano anche principalmente alle fibre muscolari a contrazione rapida altamente metaboliche. Per chiunque voglia scappare dal grasso corporeo, gli sprint a intervalli e le colline sono sicuramente la strada da percorrere.

2. Il recupero è più importante che mai.

L’invecchiamento può far sì che chiunque desideri avere un massaggiatore personale, ma una palla e un roll foam possono fare il lavoro, per molto meno. Una palla di lacrosse o un roll foam possono aiutarti a liberarti dai dolori, rendendo i muscoli più flessibili e reattivi allo stretching. Inoltre, è semplicemente fantastico.

3. C’è un modo giusto e un modo sbagliato di allungare.

Sappiamo tutti che dovremmo allungarci, fare stretching, ma molti corridori semplicemente afferrano il piede per allungare il quadricipite per alcuni secondi prima di uscire, il che potrebbe non avere alcun effetto per la loro corsa e potrebbe anzi anche farti del male se dei fuori equilibrio (cosa che tutti noi facciamo) . Se eseguito correttamente, lo stretching può aiutarti ad allungare i muscoli, oltre a rafforzare quelli più deboli e contribuire a portare l’equilibrio nel tuo corpo. Chiamata “allungamento della forza”, la migliore tecnica prevede la contrazione di un muscolo come se fosse flesso e poi allungandolo lentamente mantenendo la contrazione. Ciò consente di allungare in sicurezza un numero maggiore di fibre muscolari rispetto allo stiramento tradizionale, rafforzando eccentricamente lo stesso muscolo.

L’allungamento della forza scopre anche ciò di cui i tuoi muscoli hanno effettivamente bisogno – alcuni hanno bisogno di lunghezza, altri hanno bisogno di forza – e il risultato è un movimento equilibrato ed efficiente. E ti aiuta anche ad allungare il muscolo stesso mentre sottoponi meno stress a tendini e legamenti. Se lo farai bene, suderai.

4. Puoi e dovresti saltare.

Molte persone evitano i momenti esplosivi mentre invecchiano e io capisco. Con l’avanzare dell’età, i nostri tessuti molli possono diventare più soggetti a lesioni, rendendo più rischiosi alcuni tipi di esercizi esplosivi come gli impianti di sollevamento di potenza o alcuni gli esercizi pliometrici.

Ma c’è un modo sicuro per ottenere gli stessi benefici. Innanzitutto, usa solo il tuo peso corporeo o se vuoi più resistenza, usa una fascia di resistenza invece di manubri o bilancieri. In secondo luogo, come per qualsiasi cosa, la chiave è la forma corretta. Terzo, vuoi iniziare dal fondo del movimento, da un punto morto, e poi esplodere. Quindi, per esempio: supponiamo che tu stia facendo un salto in alto. Abbassarti lentamente in uno squat. Tieni premuto per uno o due secondi e poi, da quel punto morto, balza e atterra dolcemente. Questo ti aiuterà a individuare le fibre a contrazione rapida difficili da addestrare, a mettere la molla in ogni passo e ti aiuterà a caricare in salita. E come bonus, ti farà sentire un supereroe. Naturalmente, se hai una lesione cronica che ti impedisce di saltare, non lo fare o consulta il tuo medico prima di farlo.

5. Devi allenarti in modo più intelligente, non più difficile.

Devi allenarmi diversamente. Devi allenarti in modo più intelligente. Come ti senti dipende da come ti prendo cura del tuo corpo. Se sei idratato, stai mangiando sano, ti stai allungando, rotoli sulla schiuma e corri in modo intelligente, allora ti sentirai benissimo. Se sti viaggiando, sei disidratato e forse spingendi troppo forte durante l’allenamento, la tuaa schiena si irrigidisce.

Stai invecchiando e va bene. Sei in grado di perdonare il tuo corpo perché la corsa non è qualcosa che devi fare, è qualcosa che vuoi fare.